Tutte le Notizie dal 2011
Sport  

Visite dal 01-05-2001

 

 

Sponsor di Specchia.it

 

SPECCHIA 12 AGOSTO 2009

 

Dalla rubrica "Attualitá" di www.Specchia.it

 
 

SPECCHIA 12 AGOSTO 2009

 
 

La Notte Bianca di Specchia: un successo senza precedenti. (Fotogallery con 460 Foto e 5 filmati dell’evento)

 
     
 

Clicca per ingrandireLa sveglia è stata data di buon mattino dai rumori dei preparativi.
Il prologo, una sorta di prova generale, ha verificato la resistenza al sonno degli specchiesi, con un ritmico din don dan, proveniente della chiesa di sant’Antonio: cominciato dopo la mezzanotte del giorno 11 e terminato alle 2.30. Si poteva pensare ad un monito divino per ricordare che oltre al corpo e ai piaceri del materiale esisteva lo spirituale. Si è saputo, poi, che le campane computerizzate, che hanno messo a dura prova le orecchie dei cittadini, soprattutto nel vicinato, hanno avuto problemi tecnici.
Al mattino del 12 si avvertiva la frenesia degli allestimenti di banchetti, negozi, ristoranti, bar, paninoteche che predisponevano al fine di fornire, alle persone convenute, non solo il necessario per poter vivere la Notte Bianca. Si avvertiva nell’aria che questa aveva qualcosa di speciale e che i divertimenti e le abbuffate sarebbero stati sovrani.

Nella giornata le strade si animavano sempre più e i rumori facevano capire l’impegno e l’amore, per quest’evento, profuso dal Comune di Specchia, dall’Assessorato alla Cultura, dall’Assessorato alle Politiche Giovanili, nonché, dai tanti volenterosi che si erano messi a disposizione. Si era capito ben presto che la notte avrebbe dato sollievo economico agli esercenti, che in questo periodo di crisi vivono delle difficoltà non indifferenti, e ai cittadini con iniziativa e capacità di trarre un guadagno considerevole dalla vendita delle loro specialità culinarie e artigianali.

Ecco allora che arte, cultura, musica, danza dialogavano con gli stimolanti profumi di una cucina tradizionale, ecco amicanti giochi per i più piccoli: fantasia e divertimento si coniugavano con un’organizzazione senza sbavature.
La Notte Bianca ha avuto regolarmente inizio con la predisposizione dei pannelli per i murales, anche se sono stati pochi gli artisti che vi hanno aderito. Il tema “La città ideale” è stato reso efficacemente con dei poetici sogni ecologici e di pace.

L’arte e l’artigianato caratterizzavano il percorso ma i profumi provenienti dai vari punti di ristoro erano troppo invitanti perchè potessero permettere l’attenzione meritata a questi stand. Orecchiette, pezzetti di cavallo, cucinati secondo tradizione, sfiziosità di verdure, rustici e moltissimi altri piatti della tradizione salentina, non lasciavano scampo. L’assalto al cibo da parte di una famelica folla creava file interminabili.

Nella terrazza del castello Protonobilissimo, nella ricorrenza del 400° anniversario di Galileo Galilei e del 40° anno dell’allunaggio, il fascino del firmamento ha richiamato migliaia di persone: moltissimi hanno visto le stelle, non solo nella terrazza del castello.
La musica assumeva carattere diverso nelle ore e negli spazi. Concerti jazz, rock, percussioni africane, disco music, musica elettronica facevano vibrare l’aria e i corpi erano spinti alla danza da un moto involontario. Nella Via Garibaldi l’eco della notte veniva trasmesso via etere al fine di consentire a chi non era potuto venire di partecipare attraverso la radio.

E' stata la pizzica, con Uccio Aloisi e li Robba de Smuju nella Villa comunale e gli Agorà nella Piazza degli Artisti, a dare il ritmo a migliaia di persone che si lasciavano trasportare in pizzichi e tarante frenetiche e più che sensuali.
Un’armonia nuova l’ha proposta Francesco Del Prete che con il suo violino, utilizzato sia per la parte ritmica che armonica, ha incantato la platea d’intenditori. Il musicista con una pedaliera ed una loop machine riproduceva il suono creato durante l’esibizione, e lo riproponeva nel procedere dell’esecuzione: un concento di suoni, variazioni timbriche ed espressive d’inusitata armonia.

Un grande spettacolo è stato offerto dai laboratori e dalle scuole di ballo che in una notte hanno fatto vivere le emozioni dell’armonia dei corpi, che interpretavano la musica esprimendo anche la cultura e le tradizioni dei popoli.
Giocolieri e saltimbanchi divertivano e coloravano la notte con palloncini e maschere.
La Piazza Aldo Moro è stata dedicata ai giochi dei bambini e dei ragazzi quasi a riconoscere come loro il luogo d’abituale di ritrovo.

Questa notte rispetto agli anni passati ha avuto più spazi a disposizione ciononostante, essendo notevolmente aumentato il numero dei partecipanti, si aveva l’impressione che si fosse in uno spazio ristretto. Dal mio punto d’osservazione ho potuto vedere una continua fiumana di gente che mangiava, beveva, spendeva e si divertiva muovendosi come un fiume di pianura in piena. Ho potuto vedere migliaia di giovani che si ubriacavano, alcuni storditi si addormentavano sui marciapiedi tenendo le loro chitarre come cuscino: rintronati, suonati vivevano la notte nel sogno.

La novità, di quest’edizione, era data anche da un’efficientissima Pro loco che si dava un gran daffare nell’assistere i turisti e nel dare indicazioni sui percorsi, sulla storia e i monumenti del paese: una cartina topografica con descrizioni, predisposta da quest’associazione, guidava alla scoperta di chiese e palazzi storici.

Nel complesso questa Notte Bianca è riuscitissima. Chi ha tratto più profitto economico sono stati i commercianti e quei cittadini attrezzati per la vendita di prodotti culinari: per l’economia del paese sarebbe meglio organizzarne almeno una a stagione se non al mese. L’alba si avvicinava portando con se le responsabilità e i doveri, i cornetti caldi venivano distribuiti gratuitamente a tutti: non rimaneva che ripulire il paese da decine di migliaia di piatti, bicchieri, tovaglioli e bottiglie.

Alle ore 11.00 del giorno 13 il paese era perfettamente pulito.
Tutti fanno i bilanci e i conti sicuramente qualcuno a guadagnato più che in una stagione di duro lavoro: anche per l’economia la notte è bianca striata di rosa.




 
 


Tanti altri video su Specchia li trovi su...


 
     
 

Fonte Notizia: Federica Murgia
 

Data: 22/08/2009;      Notizia Letta: 2723 volte.

 
 

 

 
     

 

Partners Specchia.it

 

 

Cerca con GOOGLE



 

Cerca nel sito www.specchia.it

Cerca nel WEB

 

Sponsor

 

 

Newsletter

Per avere le notizie piú importanti di Specchia-News,
inserisci il tuo indirizzo e-mail!


 

 

Sponsor