Tutte le Notizie dal 2011
Sport  

Visite dal 01-05-2001

 

 

Sponsor di Specchia.it

 

ANTENNA VODAFONE INSTALLATA IN ZONA TRE PIZZI

 

Dalla rubrica "Attualitá" di www.Specchia.it

 
 

ANTENNA VODAFONE INSTALLATA IN ZONA TRE PIZZI

 
 

Quali decisioni intende prendere l’attuale Amministrazione Comunale a difesa dei Cittadini di Specchia?

 
     
 

Clicca per ingrandire



Ai Cittadini di Specchia
Al Sindaco
Ai Consiglieri Comunali

Il 18.05.2009 ho fatto richiesta per l’acquisizione degli atti relativi all’istallazione dell’antenna della Vodafone nel nostro Comune. Il 25.05.2009 mi sono state consegnate l’autorizzazione rilasciata dal Responsabile del IV Settore a firma dal Sig. Baglivo Antonio e copia della lettera di trasmissione alla Vodafone firmata dal Responsabile del IV Settore Sig. Guido Giovanni datata Specchia 03.01.2007.
Il 23.06.2009 ho ricevuto una raccomandata a firma del Responsabile del IV Settore con la quale mi è stato recapitato un plico con una documentazione che non ho mai richiesto, contenente:
-Copia dell’istanza della Vodafone V.N. del 22 novembre 2007 per l’istallazione di una stazione radio base di telefonia mobile in località “Tre Pizzi”;
-Copia della raccomandata a/r nota prot.n. 44, ricevuta dalla Vodafone di Bari con allegata la busta intestata Comune di Specchia riportante il codice a barre della raccomandata in parola;
-Copia della corrispondenza presentata all’Ufficio Postale di Specchia in data 03.01.2008 da cui si evince che la nota prot.n.44 era stata caricata in partenza alla Vodafone di Bari;
-Copia del libro- protocollo comunale del 03.01.2008 dal quale si evince che la nota in parola risulta essere nella posta in spedizione con n. 44 di prot.
Signori, a me sembra che il IV Settore del Comune di Specchia stia vivendo un momento di grande confusione. Infatti, nella lettera datata 17.06.2009 speditami con il su richiamato plico, all’oggetto cita una mia richiesta del 25.05.2009, data nella quale io non ho fatto alcuna richiesta, cosa che invece ho fatto il 18.05.2009, l’Ufficio mi ha già consegnato quanto richiesto. Nel corpo poi della lettera, al primo capoverso, il Responsabile del IV Settore fa riferimento ad un mia richiesta del 25.09.2009, acquisita agli atti del Comune al prot. n.4040. Io sigg. Sindaco, Consiglieri e Cittadini non credo agli ufo che forse stanno creando degli scherzi al Responsabile del IV Settore, permettetemi di chiedervi come posso, infatti, aver fatto richiesta in data 25.09.2009 acquisita agli atti del Comune al n° prot. 4040?
Il Responsabile del IV Settore il 25.05.2009 mi ha consegnato una lettera di risposta alla Vodafone datata 03.01.2007 cioè 10 mesi e 23 giorni prima che la Vodafone facesse richiesta; successivamente fa riferimento ad una mia richiesta datata 25.09.2009 cioè fra 3 mesi e 18 giorni prossimi.
Vi è di più, nella lettera datata 03.01.2007, mettiamo che la data sia veramente errata e prendessimo per buona la data del 03.01.2008, come fa il Responsabile del IV Settore a conoscere le intenzioni del Consiglio Comunale per la scelta del sito dove autorizzare la Vodafone ad istallare l’antenna? Il Consiglio Comunale, infatti, si riunisce una prima volta per discutere dell’argomento il 22.07.2008 e decide di rinviare la discussione per la scelta del sito ad altra data. Il 06.10.2008 il
Consiglio Comunale si riunisce ancora una volta per decidere sull’argomento e decide di autorizzare la Vodafone ad ubicare l’antenna su una particella della zona industriale sulla prov. le Specchia-Miggiano. Così come la comunicazione del Responsabile del IV Settore alla Vodafone datata 03.01.2007 e spedita il 03.01.2008.
Mi permetto di mettere in ordine cronologico le date di tutta la questione:
l’11.06.2007 con provvedimento n° 22 il Consiglio Comunale ha deliberato la redazione di un piano di localizzazione degli impianti di telefonia mobile, diffidando la Vodafone ad istallare alcun impianto;
-il 27.11.2007 la Vodafone fa richiesta per l’istallazione;
-il 21.12.2007 il Responsabile del settore urbanistico informa la Vodafone che i termini per il rilascio del titolo abilitativo sono sospesi sino al deposito della documentazione integrativa;
-il 03.01.2007 il Responsabile del IV Settore comunica alla Vodafone di sospendere con decorrenza immediata la procedura per l’istallazione della stazione radio, specificando che sono in corso le procedure per l’indicazione delle particelle di proprietà del Comune di Specchia sulla strada provinciale Specchia-Miggiano così come concordato con la società Vodafone;
-il 03.012008 l’Ufficio Tecnico protocolla e spedisce la lettera datata 03.01.2007 alla Vodafone;
-il 21.01.2008 la Vodafone si rende disponibile a valutare quanto prospettato con nota nr. 44 datata 03.01.2008 ( al comune non esiste una nota datata 03.01.2008)
-il 22.07.2008 è convocato il Consiglio Comunale per la scelta del sito nell’area delle opere Terminali della fognatura nera proposta del Responsabile dell’Ufficio Tecnico Comunale, 250 cittadini presentano una petizione perche il sito sia spostato ad altra area. Il Sindaco rinvia l’argomento ad altra data;
-il 06.10.2008 viene convocato il Consiglio Comunale con la proposta di realizzare l’impianto su area comunale in località strada provinciale Specchia-Miggiano, zona già concordata con la Vodafone;
-il 17.02.2009 viene apposta la marca da bollo, datata 17.02.2009, sulla richiesta della Vodafone del 26.11.2007;
-il 24.02.2009 il Responsabile del IV Settore rilascia permesso di costruire alla Vodafone non tenendo in alcun conto i 250 cittadini che hanno sottoscritto la petizione né tanto meno i deliberati dei Consigli Comunali dell’11.06.2007; del22.07.2008 e del 06.10.2008;
Qualche giorno dopo l’installazione dell’antenna i cittadini che abitano la zona “Tre Pizzi”, hanno raccolto centinaia di firme contro quella decisione. Tutto è fermo. Le deliberazioni dei Consigli Comunali dell’11.06.2007; del 22.07.2008 e del 06.10.2008 non hanno avuto seguito, le centinaia di firme dei cittadini non hanno avuto alcun effetto.
Quali decisioni intende prendere l’attuale Amministrazione Comunale a difesa dei Cittadini di Specchia, degli ambientalisti, del passato Consiglio Comunale che non ha visto rispettato gli indirizzi dati con le Sue deliberazioni, di fronte ad un eventuale abuso di atti di Ufficio e abuso di potere che si possa intravvedere da parte dei Responsabili dell’Ufficio Tecnico Comunale.

Antonio Lia


 
     
 

Fonte Notizia: Antonio Lia
 

Data: 11/07/2009;      Notizia Letta: 2605 volte.

 
 

 

 
     

 

Partners Specchia.it

 

 

Cerca con GOOGLE



 

Cerca nel sito www.specchia.it

Cerca nel WEB

 

Sponsor

 

 

Newsletter

Per avere le notizie piú importanti di Specchia-News,
inserisci il tuo indirizzo e-mail!


 

 

Sponsor