Tutte le Notizie dal 2011
Sport  

Visite dal 01-05-2001

 

 

Sponsor di Specchia.it

 

A UGGIANO LA CHIESA INAUGURAZIONE DEL FRANTOIO IPOGEO ''MULINO A VENTO''

 

Dalla rubrica "Attualitá" di www.Specchia.it

 
 

A UGGIANO LA CHIESA INAUGURAZIONE DEL FRANTOIO IPOGEO ''MULINO A VENTO''

 
 

Recuperato e valorizzato con il programma leader plus

 
     
 

Clicca per ingrandireIl Gruppo d’Azione Locale del Capo di S. Maria di Leuca, comunica che DOMENICA 15 GIUGNO, alle ore 17.30, il Comune di Uggiano La Chiesa inaugurerà il Frantoio Ipogeo “Mulino a Vento”, ubicato nell’omonima località.

Alla cerimonia interverranno il Dott. LUIGI LICCI, Sindaco di Uggiano La Chiesa, l’Arch. ANGELA BARBANENTE, Assessore all’Assetto del Territorio Regione Puglia, il Dott. ENZO RUSSO, Assessore Risorse Agroalimentari Regione Puglia, l’On. ANTONIO LIA, Presidente GAL “Capo S. Maria di Leuca”, l’Avv. FRANCESCO BRUNI, Presidente Consorzio dei Comuni “Terra dei due Mari”,l’Avv. MARIA CRISTINA RIZZO, Assessore Beni Culturali ed Archeologici del Comune di Uggiano La Chiesa ed EDOARDO WINSPEARE, Regista Cinematografico.

Previsto nell’ambito dell’ Intervento 4.2.1 “Recupero e fruizione dei beni culturali” del Piano di Sviluppo Locale “Parco Rurale della Terra dei due Mari” del GAL Capo S. Maria di Leuca, cofinanziato nell’ambito del P.O. LEADER Plus e con fondi comunali del Comune di Uggiano La Chiesa, il progetto di recupero, restauro e fruibilità del Frantoio Ipogeo “Mulino a Vento” si pone l’obiettivo di valorizzare a fini turistici e ricreativi un bene appartenente alla memoria storica salentina e rientra negli interventi ai quale sono interessati i 17 Comuni dell’area LEADER Plus: Acquarica del Capo, Cutrofiano, Giuggianello, Giurdignano, Minervino di Lecce, Otranto, Poggiardo, Ruffano, Salve, Sanarica, San Cassiano, S. Cesarea Terme, Specchia, Supersano, Tricase, Ugento e Uggiano La Chiesa, componenti del Consorzio dei Comuni “Terra dei due mari”, il quale ha individuato i beni del patrimonio architettonico-culturale, oggetto del cofinanziamento.

Il GAL Capo di Santa Maria di Leuca ha, come obiettivo principale, la costituzione di un sistema integrato di fruizione dei beni culturali, organizzati secondo filoni tematici, che contribuiranno a creare nel loro insieme il “Parco della cultura” della Terra dei due mari.

Il frantoio ipogeo “Mulino a Vento” è stato dotato di quelle caratteristiche di “spettacolarizzazione”, strumentazioni visive, sonore e luminose, finalizzate ad interessare costantemente i visitatori ed avere una capacità d’attrazione anche al di fuori delle stagioni prettamente turistiche, si trova nella parte a sud-est di Uggiano La Chiesa, poco fuori dal centro abitato, sull’antica direttrice che congiungeva il paese di Cerfignano ad Otranto. La data della sua costruzione, il 1688, è stata rilevata da ricerche effettuate in biblioteche locali e successivamente rinvenuta su una trave in pietra leccese, durante i lavori di restauro. La tipologia è quella del “frantoio a grotta”, realizzati sino ai primi dell’800.

I frantoi del Salento, realizzati nei secoli XV XIX sono ipogei ed in minima parte semipogei, sono stati ricavati in banchi calcarenitici di “tufo” o “pietra leccese”. Il piano di calpestio è inferiore dai tre ai cinque metri, rispetto al piano stradale o piano campagna.

Si narra che il movimento delle pietre molari oltre che dalla forza dell’asino, fosse coadiuvato da un sistema di pale che sfruttavano la forza del vento (da qui il nome della località che prende il nome di “mulino a vento”) nonostante le ricerche, non si sono trovati riscontri, ma ciò non esclude che si sia almeno tentato in via sperimentale di sfruttare l’energia del vento. L’altra leggenda popolare narra che una volta dismesse le lavorazioni, l’antro sia diventato rifugio delle “Striare” (streghe) che nelle notti di plenilunio danzavano ininterrottamente sotto un grande albero di noce cantando la nenia adattata nel detto popolare “..zumpa e balla pisara, zumpa e balla forte se scappi de stu chiaccu nu essi chiui de notte sutta l’acqua e sutta u ientu, sutta u noce deu mulino a jentu”.

 
     
 

Fonte Notizia: Ufficio Stampa GAL
 

Data: 14/06/2008;      Notizia Letta: 2390 volte.

 
 

 

 
     

 

Partners Specchia.it

 

 

Cerca con GOOGLE



 

Cerca nel sito www.specchia.it

Cerca nel WEB

 

Sponsor

 

 

Newsletter

Per avere le notizie piú importanti di Specchia-News,
inserisci il tuo indirizzo e-mail!


 

 

Sponsor