Tutte le Notizie dal 2011
Sport  

Visite dal 01-05-2001

 

 

Sponsor di Specchia.it

 

IN COMA UNA RAGAZZA DI PRESICCE DOPO UNO SCONTRO CON L'AUTO DEL SINDACO DI SPECCHIA

 

Dalla rubrica "Cronaca" di www.Specchia.it

 
 

IN COMA UNA RAGAZZA DI PRESICCE DOPO UNO SCONTRO CON L'AUTO DEL SINDACO DI SPECCHIA

 
 

La Punto si ribalta dopo l'urto con la Thesis del sindaco Antonio Lia. Feriti anche gli zii della giovane.

 
     
 

Clicca per ingrandireIn coma dopo lo scontro all'incrocio. E nell'incidente è rimasta coinvolta anche l'auto del sindaco Antonio Lia, che è rimasto illeso. Sono gravi, invece, le condizioni di Lina Ferraro, di 31 anni, di Presicce, ricoverata in stato di coma nel reparto di Rianimazione dell'ospedale «Vito Fazzi».

L'incidente è avvenuto ieri mattina intorno alle 9 in via Kennedy, all'altezza della strada comunale «Campanelle». Su via Kennedy transitava il sindaco a bordo della Lancia Thesis dell'Ato-Sistema idrico, di cui è presidente, condotta dall'autista Massimo Indino. Dalla strada comunale è sbucata all'improvviso la Fiat punto condotta da Generoso Verardo, 56 anni, sulla quale viaggiavano anche Andreina Verardo, di 59, e la nipote Lina Ferraro, tutti di Presicce. La vettura avrebbe impegnato l'incrocio con via Kennedy proprio nel momento in cui sopraggiungeva l'auto del sindaco. Le due auto si sono appena urtate: la Punto, per la precisione, ha sfiorato il paraurti anteriore. Ma il conducente non è riuscito più a controllare la vettura che è andata a sbattere prima contro un marciapiede, poi contro il muro. Dopo lo schianto la vettura si è ribaltata e la giovane è rimasta incastrata nelle lamiere. Ad estrarla ci hanno pensato i vigili del fuoco del distaccamento di Tricase. Sul posto sono intervenuti anche i carabinieri e gli agenti della polizia municipale di Specchia.

Il sindaco e il suo autista, come si diceva, sono rimasti illesi. Per i tre occupanti della Punto, invece, si è reso necessario il trasporto in ospedale. Un'ambulanza del 118 ha accompagnato i feriti al pronto soccorso di Tricase. I medici, però, dopo aver constato le gravi feriti riportate da Lina Ferraro, ne hanno disposto il trasferimento nel reparto di Rianimazione del «Vito Fazzi». Generoso e Andreina Verardo se la caveranno nel volgere di qualche settimana: l'uomo, per la precisione, ne avrà per trenta giorni; per la donna la prognosi è di dieci giorni.

 
     
 

Fonte Notizia: La Gazzetta del Mezzogiorno
 

Data: 18/02/2006;      Notizia Letta: 2646 volte.

 
 

 

 
     

 

Partners Specchia.it

 

 

Cerca con GOOGLE



 

Cerca nel sito www.specchia.it

Cerca nel WEB

 

Sponsor

 

 

Newsletter

Per avere le notizie piú importanti di Specchia-News,
inserisci il tuo indirizzo e-mail!


 

 

Sponsor