Tutte le Notizie dal 2011
Sport  

Visite dal 01-05-2001

 

 

Sponsor di Specchia.it

 

TRE STUDI ANALIZZANO UNA PARTE DEL TERRITORIO SALENTINO

 

Dalla rubrica "Attualitá" di www.Specchia.it

 
 

TRE STUDI ANALIZZANO UNA PARTE DEL TERRITORIO SALENTINO

 
 

Da internet la ricerca su 17 comuni della provincia di Lecce

 
     
 

Clicca per ingrandireNell’ambito del Programma di Iniziativa Comunitaria LEADER Plus - Piano di Sviluppo Locale “Parco rurale della Terra dei due Mari”, sono stati realizzati tre studi relativi ai territori dei Comuni costituenti l’Area di intervento LEADER Plus: Acquarica del Capo, Cutrofiano, Giuggianello, Giurdignano, Minervino di Lecce, Otranto, Poggiardo, Ruffano, Salve, Sanarica, San Cassiano, Santa Cesarea Terme, Specchia, Supersano, Tricase, Ugento e Uggiano La Chiesa.
I tre studi, cofinanziati dal Consorzio dei Comuni “Terra dei Due Mari”, costituito dalle stesse Amministrazioni Comunali, sono stati predisposti da tecnici selezionati attraverso altrettanti pubblici avvisi di selezione ed è possibile consultarli sul sito dello stesso GAL: www.galcapodileuca.it, nella sezione dedicata al Programma LEADER Plus - Studi del PSL.
Nel primo studio, curato dalla Sud Project di Casarano, relativo all’Azione 3.1 “Studio per la sostenibilità ambientale del sistema dei beni culturali e naturali” del Piano di Sviluppo Locale “Parco rurale della Terra dei due Mari”, vengono individuati i parametri di sostenibilità ambientale del sistema dei beni culturali e naturali. Le tipologie di beni sui quali verte lo studio sono le seguenti: boschi e pinete,bacini e aree lacustri costiere,cripte e insediamenti rupestri,frantoi ipogei, musei. La ricerca è articolata in due sezioni riguardanti rispettivamente i beni storico-culturali e quelli naturalistici. Nel primo caso, lo studio riguarda la sostenibilità ambientale degli interventi di recupero degli immobili; le modalità di controllo e condizionamento degli ambienti, ai fini della migliore conservazione degli stessi; le adozioni di tecniche o impianti a basso consumo di energia e di acqua; la manutenzione degli immobili; le modalità di fruizione da parte dei visitatori. Per quanto attiene i beni naturalistici lo studio individua le modalità ottimali riguardanti la compatibilità e la sostenibilità ambientale degli interventi connessi alle tipologie di beni storico-culturali. Nello specifico dei contenuti si esaminano, fra l’altro, le caratteristiche delle attrezzature riguardanti la fruizione con utilizzo di materiali eco-compatibili; l’individuazione e definizione delle modalità di fruizione per quanto riguarda norme di comportamento dei visitatori; la prevenzione e controllo dei pericoli di inquinamento derivanti dalle attività effettuate all'interno e all'esterno dell'aree interessate; le norme per la tutela delle specie vegetali e animali.
Il secondo studio, curato dall’Arch. Brizio Montanaro, relativo all’Azione 3.2 “Certificazione ambientale della ricettività” del PSL “Parco rurale della Terra dei due Mari”. Sono evidenziati i parametri di sostenibilità ambientale degli interventi di recupero degli immobili da destinare alla ricettività turistica, che saranno realizzati nell’ambito del Programma LEADER +. Le tipologie di beni sui quali verterà lo studio sono le seguenti: trulli, pajare e altre costruzioni tipiche rurali, immobili d'epoca,costruzioni ubicate nei centri storici, aree di sosta per camper e roulottes. In particolare, sono stati analizzati gli aspetti riguardanti l’ utilizzo di materiali locali, l’adozioni di tecniche o impianti a basso consumo di energia e di acqua, il controllo, la riduzione o il riutilizzo delle emissioni gassose e idriche e dei rifiuti, la manutenzione e pulizia degli immobili.
Con lo studio relativo all’Intervento 4.2.2 “Valorizzazione del patrimonio culturale” del Piano di Sviluppo Locale “Parco rurale della Terra dei due Mari”, realizzato da “Dedalo Progetti” e da “Saietta Film”, guidata dal regista Edoardo Winspeare, si è realizzata un’analisi per individuare gli aspetti di maggiore interesse ed attrattività degli itinerari tematici che costituiscono il sistema dei beni culturali per progettare un sistema di rappresentazione degli aspetti più salienti e attrattivi delle tipologie di beni culturali del territorio di intervento dell’Area LEADER +, successivamente rappresentati con il fattivo contributo della “Saietta Film”, che avrà come obiettivo finale l’attivazione di significativi flussi di visitatori nell’area. Questo sarà conseguito attraverso la realizzazione di percorsi tematici dei beni culturali, organizzati utilizzando tecniche multimediali, individuando e descrivendo i contenuti storici, economici, artistici, sociali, folcloristici, religiosi, ecc.. più salienti e maggiormente dotati di capacità attrattiva degli itinerari tematici riguardanti le seguenti tipologie di beni: frantoi ipogei; cripte, grotte, insediamenti rupestri, ecc.., di epoca basiliano-bizantina; insediamenti preistorici: dolmen, menhir, ecc.. archeologia messapica e romana.

 
     
 

Fonte Notizia: Ufficio Stampa GAL
 

Data: 30/01/2006;      Notizia Letta: 1166 volte.

 
 

 

 
     

 

Partners Specchia.it

 

 

Cerca con GOOGLE



 

Cerca nel sito www.specchia.it

Cerca nel WEB

 

Sponsor

 

 

Newsletter

Per avere le notizie piú importanti di Specchia-News,
inserisci il tuo indirizzo e-mail!


 

 

Sponsor