Tutte le Notizie dal 2011
Sport  

Visite dal 01-05-2001

 

 

Sponsor di Specchia.it

 

 

ELIOS: PERSONALE DI PITTURA DI LUIGI DE GIOVANNI

 

Dalla rubrica "Cultura" di www.Specchia.it

 
 

ELIOS: PERSONALE DI PITTURA DI LUIGI DE GIOVANNI

 
 

Sala degli ulivi - Borgo Cardigliano – Specchia

 
     
 

Clicca per ingrandireL’artista LUIGI DE GIOVANNI, in collaborazione con l’Associazione Artistico socio-culturale “Raggio Verde”, comunicano che da Giovedì 20 luglio a sabato 5 agosto 2006, presso la Sala degli ulivi di Borgo Cardigliano a Specchia sarà possibile visitare la personale di pittura “ELIOS …il luogo e l’arte, la terra e l’artista in un’alchimia che proprio nella luce trova la sua essenza…

Al vernissage della personale, che avverrà alle ore 20,00 di Giovedì 20 luglio alla presenza alle maggiori autorità politiche, economiche, culturali della provincia di Lecce e con gli interventi dell’On. ANTONIO LIA, Sindaco di Specchia, del Dott. FRANCESCO CACCETTA, Assessore alla Cultura del Comune di Specchia, di Massimo Rota, Amministratore Borgo Cardigliano, di TOTI CARPENTIERI, Critico d’arte e di GIUSY PETRACCA, Presidente dell’Associazione Artistico socio-culturale Raggio Verde, coordinati dal giornalista Maurizio Antonazzo. L’evento vedrà la partecipazione straordinaria del soprano Ju Hae - Min accompagnata dalla chitarra classica di Patrizia Sambati, con in repertorio: Ombre Amene di Mauro Giuliani - Bachianas Brazileiras n.5 di Heitor Villa-Lobos - La tarara di Federico Garcia Lorca - Plaisir d’amour di Giovanni Martini.

Luigi De Giovanni nasce il 12 Febbraio del 1950 a Specchia (Lecce). Si diploma all'Istituto d'Arte di Poggiardo nel 1969. Nel 1974 si diploma all'Accademia delle Belle Arti di Roma. Dal 1970 al 1978 segue il Corso Libero del Nudo. Sin dalla più tenera età esegue disegni ed acquerelli seguito dalla madre. Nel 1967 dipinge assiduamente e fa la sua prima mostra collettiva. Nel 1973 con il maestro Avanessian inizia lo studio dell'imprimitura delle tele e delle terre. Nel 1974 si perfeziona nella tecnica ad olio. Nel 1980 sperimenta la tempera all'uovo; realizza alcune opere con un unico filo conduttore "scalate sociali". Nel 1988 sperimenta tecniche miste con l'uso di materiali di scarto simbolo di " rifiuto" quali : segatura, trucioli metallici , pezzi di gomma inservibili, carta e tessuti. Inizia il rapporto con la Galleria "Mentana" di Firenze che lo presenta alla Fiera Arco di Madrid. Nel 1986 comincia a realizzare e ad esporre opere che hanno come filo conduttore Un'angoscia nella società attuale";comincia ad usare i jeans vecchi come tele per le sue opere a carattere sociale. I quadri dell’artista specchiese sono presenti in forma permanente presso la Galleria Mentana di Firenze di Giovanna Laura Adreani, e negli ultimi anni, nelle personali e nelle collettive, in Italia ed all’estero, alle quali ha partecipato ha riscosso l’attenzione dei critici e dei cultori dell’arte, portando in tutto il mondo i colori e la natura del Salento.

“Un luogo dà vita ad un artista e questi ne diventa l’espressione, l’humus loci di quel posto l’accompagna, gli suggerisce luci, colori, sentimenti, anima. Elios è il titolo di questa mostra, perché il variare della luce è ciò che ricerca Luigi De Giovanni nelle sue opere, perché il sole è motore della vita, luce e ombra delle cose. Il Salento è luce e Specchia, borgo che ha dato i natali all’artista, (specla) è cumulo di pietre che riflettono la luce che lo colpisce e la riverbera sulle cose che in un istante si animano di vita in modo tale che l’artista possa fissarla nei quadri. L’arte di De Giovanni è racconto concatenato di luce, luogo e colori. Le opere in mostra, non necessariamente solo paesaggi, sono riconducibili al Salento, ma in esse, nella loro multiforme luce che palesa allo spettatore un luogo, spesso dell’animo, si avverte questa, da lui amatissima, terra. Gli alberi, contorti dal tempo, degli ulivi, la terra rossa, i fiori, i colori, le luci dei dipinti raccontano di questa terra in un rimando costante che porta al tempo che passa e all’immutata natura. (F. Murgia)

“Nel testo scritto nel millenovecentonovantanove per “Luci del paesaggio pugliese. Tra miti, realtà e riferimenti”, la rassegna tenutasi a Bari in occasione della seconda edizione di “Art&Maggio”, ad un certo punto, dopo aver ricordato alcune affermazioni legate alle specificità della nostra attenzione nei confronti del paesaggio (quelle edizioni californiane di “Immagine Puglia” all’inizio degli anni Novanta) e non senza aver pensato a quelle “suggestioni della natura” cui faceva riferimento Vincenzo Ciardo in Piccolo cabotaggio riferendosi agli artisti pugliesi, ci chiedevamo: “Ben oltre la ‘forma’, quindi, qual è il senso del paesaggio?”. Quesito, questo, che si ripropone oggi in tutta la sua attualità nell’osservazione dei lavori di Luigi De Giovanni che costituiscono il percorso espositivo di questo nuovo incontro/ritorno, nel quale in maniera quanto mai accentuata l’occhio sembra muoversi dal generale al particolare, in una sorta di zoomata che lo porta a fermarsi sulla naturalità floreale e sulle sue molteplici e variopinte manifestazioni. Così, ben oltre le leggibili ed aspre raffigurazioni che accomunano il paesaggio pugliese di Specchia e la geografia isolana dell’Ogliastra e di Seulo, e del crescendo cromatico di una natura aggrovigliata ed intricata, è sulla suggestione delle presenze floreali che Luigi De Giovanni manifesta il suo essere pittore (l’organica proposta di questa “particolare” mostra salentina), anche se certe immagini –qui non esposte- nelle quali la natura diviene segno, consentendo alla gestualità di appropriarsi dell’opera in tutta la sua interezza e significazione, sembrano aprire a nuove e personali soluzioni. (Toti Carpentieri)



Borgo Cardigliano - 73040 Specchia (LE) - S.P. 374 (ex.S.S.474) Miggiano-Taurisano - tel.fax. 0833.53.95.99
http://www.cardigliano.it

Ass. Artistico socio-culturale Raggio Verde
via Fed. D'Aragona, 4
73100 Lecce
info: Pina Petracca 339 4038939
Ambra Biscuso 339 5607242
http://www.artmajeur.com/raggioverde/
http://digilander.libero.it/ilraggioverde/

http://www.degiovanniluigi.com
lmfedeg@libero.it

Ufficio Stampa
Il Raggio Verde Comunicazione

tel.0832 347892

cell.3394487602

 
     
 

Fonte Notizia: Maurizio Antonazzo
 

Data: 18/07/2006;      Notizia Letta: 3201 volte.

 
 

 

 
     

 

Partners Specchia.it

 

 

Cerca con GOOGLE



 

Cerca nel sito www.specchia.it

Cerca nel WEB

 

Sponsor

 

 

Newsletter

Per avere le notizie piú importanti di Specchia-News,
inserisci il tuo indirizzo e-mail!


 

 

Sponsor