Tutte le Notizie dal 2011
Sport  

Visite dal 01-05-2001

 

 

Sponsor di Specchia.it

 

AL BANO IN CONCERTO A SPECCHIA PER “LA NOTTE DELLA LUCE”

 

Dalla rubrica "Attualitá" di www.Specchia.it

 
 

AL BANO IN CONCERTO A SPECCHIA PER “LA NOTTE DELLA LUCE”

 
 

IL DOTT. GIUSEPPE MARIA RICCHIUTO FESTEGGIA GLI 80 ANNI NEL SUO LUOGO D’ORIGINE

 
     
 

Clicca per ingrandire L’Opificio Erboristico Sandemetrio, azienda del Gruppo Specchiasol, presieduto dal Dott. Giuseppe Maria Ricchiuto, comunica che domenica 16 dicembre prossimo, in Piazza del Popolo a Specchia, a partire dalle ore 19.30, si svolgerà “La Notte della Luce”, evento musicale ideato dallo stesso Dott. Ricchiuto, giunto alla terza edizione. Il programma della serata, condotto da Alessandra Caiulo, prevede il concerto di AL BANO, noto cantante italiano famoso in tutto il mondo e la partecipazione di Enza Pagliara e Dario Muci, due tra le voci più intense della musica popolare italiana.

Sull’invito dell’evento si può leggere: “Al Bano e il Salento, un legame indissolubile, autentico, viscerale. Al Bano è la voce dell’anima che sale in alto elevandosi al di sopra della terra che ama, fa il giro del mondo per poi ritornare sempre e comunque a casa. E’ in questo perpetuo ritorno che si trovano le ragioni e la volontà del suo slancio partecipativo a “La Notte della Luce”. “E ancora: “Nelle voci di Enza Pagliara Dario Muci, la terra, il Salento. le ferite della storia, dolcezza delle passioni, "orgoglio stupendo delle illusioni, il bruciore di tutte le occasioni perdute. C'è la pizzica che ossessiona, o che guarisce, o che arrovella. In queste voci ci sono le paure e gli stupori. Ci sono le fedi e le superstizioni.”

L’edizione 2018 de “La Notte della Luce”, che si svolgerà nella piazza di uno dei “Borghi più Belli d’Italia”, colorata dalle luminarie natalizie donate da Giuseppe Maria Ricchiuto, originario di Specchia, sarà l’occasione per festeggiare i suoi 80 anni, già celebrati lo scorso 11 dicembre in un Galà a Palazzo Gran Guardia a Verona, città dove è nata 45 anni fa la Specchiasol, con la partecipazione di 250 persone, alla presenza dei suoi famigliari, di tutti i 140 dipendenti e tanti amici del Dott. Ricchiuto, tra i quali il Cav. Giovanni Rana.

Il Dott. Ricchiuto, sullo stesso invito di Specchia, descrivendo la sua attività imprenditoriale così scrive: “La nostra mission è la cultura del benessere. Ecco perché vogliamo condividere con voi la nostra filosofia dedicando un concerto alle sensazioni più intense, ai sentimenti più sinceri, alle passioni più vere…”. Il Gruppo Specchiasol registra un fatturato di 28 milioni di euro e 140 dipendenti, con una sede principale a Bussolengo, dove vengono realizzati e commercializzati oltre 750 prodotti tra integratori alimentari, cosmetici naturali e oli essenziali. Nella stessa occasione il Dott. Ricchiuto ha festeggiato i cinquanta anni del suo arrivo a Verona. La Specchiasol nacque vendendo prodotti erboristici, mentre il fondatore affermava: “L’erboristeria non è una moda ma è cultura”, poi nel 1975 con la Fiera di Verona, da pioniere del settore, organizzò Herbora, il primo evento fieristico in Italia dedicato alla medicina naturale e alla fitoterapia.

La Specchiasol si sviluppò, producendo autonomamente e diventando un Centro di Ricerca per le Università di Milano, Parigi e il CNR - Consiglio Nazionale delle Ricerche. La volontà di usare solo materia prima di qualità, garantita e sicura, ha spinto il Dott. Ricchiuto a creare due aziende agricole, una a Ferrara di Monte Baldo in provincia di Verona e la San Demetrio a Specchia dove 180 ettari di terreno sono destinati alle coltivazioni biologiche. Il Gruppo nell'ultimo anno ha registrato un'espansione continua all'estero, in particolare in Francia, Spagna, Est Europa e nei Paesi Arabi, dove l'azienda cresce in doppia cifra.

Nel 2005 a Specchia, all’Azienda Agricola San Demetrio è stato affiancato l’Opificio Erboristico, dotato delle più moderne tecnologie per la lavorazione e il confezionamento dei prodotti. Dopo la coltivazione delle piante e delle erbe, vengono lavorate nell’Opificio, dove si controlla l’intera filiera produttiva, dal “seme” alla commercializzazione, realizzando un prodotto di altissima qualità. Nel 2008 in occasione dell’avvio del Centro Studi Piante Officinali, gestito in collaborazione con l’Università degli Studi di Bari, è stato inaugurato l’Orto Botanico che viene visitato ogni anno da studenti, medici, farmacisti, erboristi ed esperti del settore, permette di realizzare un importante lavoro di sperimentazione e selezione delle piante, valutando la crescita di nuove specie. Nel giardino sono presenti oltre 200 specie differenti di piante officinali, medicinali e aromatiche ma anche cotone, aloe vera, tabacco e coloranti naturali.

 
     
 

Fonte Notizia: Laura Moroni
 

Data: 14/12/2018;      Notizia Letta: 762 volte.

 
 

 

 
     

 

Partners Specchia.it

 

 

Cerca con GOOGLE



 

Cerca nel sito www.specchia.it

Cerca nel WEB

 

Sponsor

 

 

Newsletter

Per avere le notizie piú importanti di Specchia-News,
inserisci il tuo indirizzo e-mail!


 

 

Sponsor