Tutte le Notizie dal 2011
Sport  

Visite dal 01-05-2001

 

 

Sponsor di Specchia.it

 

Lettera aperta indirizzata al Sig. Valerio Stendardo

 

Dalla rubrica "Attualitá" di www.Specchia.it

 
 

Lettera aperta indirizzata al Sig. Valerio Stendardo

 
 

Da Maisto Francesco Vittorio

 
     
 

Clicca per ingrandireEgregio Sig. Stendardo,
chi Le scrive abita in Via Ugo Foscolo,2 – Specchia. E Le scrivo a proposito della Festa di Cinema del Reale, ma il discorso vale anche per la Notte Bianca ed altre manifestazioni che vedono il loro svolgimento anche sul terrazzo del Castello Risolo.

Non è la prima volta che mi trovo a segnalare alcuni aspetti, non proprio esaltanti, di dette manifestazioni. Sono state fatte, in passato, segnalazioni al Comune, ai vigili, ai carabinieri con raccomandata con ricevuta di ritorno e quindi con documentazione scritta a disposizione di chiunque voglia prenderne visione.

Ma, vuoi per disattenzione, vuoi per mancanza di tempo, vuoi perché questa gente è tutta impegnata a risolvere problemi ben più importanti, nessuno, dico nessuno, si è mai degnato di rispondere per iscritto o anche solo verbalmente a queste segnalazioni. Speriamo di essere più fortunati con l’attuale Amministrazione. VEDREMO!

E veniamo ad uno dei punti per cui ho deciso di disturbarLa. Premesso che chi Le scrive, e anche chi abita in zona, non ha nulla in contrario nei confronti di simili eventi, mi preme avere un Suo parere (quello del Sindaco sarebbe più indicato, ma non oso sperare in tanto. Sicuramente anche lui avrà cose ben più importanti di cui occuparsi) su alcuni punti.

E’ giusto che chi abita in via Ugo Foscolo, via Braida, via Garibaldi debba rinunciare a dormire per una intera notte grazie all’obbligato ascolto di una musica a tutto volume proveniente dal terrazzo del Castello Risolo? Non è proprio possibile, mi chiedo, arrivare ad un compromesso che vede non tanto lo spegnimento degli amplificatori (materia questa che sicuramente è regolamentata da norme vigenti) quanto una riduzione del loro volume di ascolto dopo le 2, 2 e mezza di notte? Sarebbe questo un modo di tener conto delle esigenze di tutti e quindi anche di coloro che abitano la zona.

E ancora, è giusto che al mattino presto sempre chi abita in zona debba essere costretto a lavare, anche con disinfettanti, lo spazio circostante la propria abitazione perché rivoli di urine rendono l’aria irrespirabile? Non ritiene chi organizza simili eventi che un minimo di sorveglianza faccia parte dell’organizzazione stessa e si adoperi perché venga messa in atto?

Queste, Sig. Stendardo , sono alcune delle cose che non vanno e, ne sono certo, Lei non ne è il responsabile. Se avessimo avuto la possibilità ne avremmo parlato con chi di dovere e non decidere (magari al prossimo anno) di chiedere in queste occasioni ospitalità a parenti che abitano fuori Specchia. Noi vorremmo continuare anche durante queste manifestazioni a stare nelle proprie case e goderci la fortuna di abitare (così qualcuno va dicendo) in uno dei borghi più belli d’Italia. Probabilmente questo è vero, sicuramente sempre più spesso è uno dei MENO puliti.

La saluto e le auguro buone cose
Maisto Francesco Vittorio

 
     
 

Fonte Notizia: Maisto Francesco Vittorio
 

Data: 27/07/2014;      Notizia Letta: 2410 volte.

 
 

 

 
     

 

Partners Specchia.it

 

 

Cerca con GOOGLE



 

Cerca nel sito www.specchia.it

Cerca nel WEB

 

Sponsor

 

 

Newsletter

Per avere le notizie piú importanti di Specchia-News,
inserisci il tuo indirizzo e-mail!


 

 

Sponsor