Tutte le Notizie dal 2011
Sport  

Visite dal 01-05-2001

 

 

Sponsor di Specchia.it

 

L’AGROALIMENTARE DEL CAPO DI LEUCA AL CIBUS 2014

 

Dalla rubrica "Turismo" di www.Specchia.it

 
 

L’AGROALIMENTARE DEL CAPO DI LEUCA AL CIBUS 2014

 
 

IL GAL “CAPO S. MARIA DI LEUCA” ALLA PRINCIPALE FIERA ALIMENTARE ITALIANA

 
     
 

Clicca per ingrandire Il Gruppo di Azione Locale “Capo S. Maria di Leuca” comunica che fino al 8 Maggio prossimo,sarà presente al CIBUS 2014, la principale fiera alimentare italiana, con un proprio stand (Parma Exhibition Center - Padiglione 5 - Stand M 063), dove all’interno esporranno i prodotti agroalimentari anche alcune aziende del territorio.

La XVII edizione di CIBUS fa registrare un numero record di espositori, con tante aziende che tornano in fiera dopo anni di assenza ed un gran numero di nuovi prodotti che saranno presentati per la prima volta nelle giornate fieristiche. Una fidelizzazione rafforzata dal gradimento delle imprese alimentari italiane per il percorso di internazionalizzazione intrapreso da Fiere di Parma negli ultimi quattro anni e che fa di CIBUS la prima fiera italiana del made in Italy alimentare e la terza fiera alimentare al mondo.

Sono attesi mille top buyer da cento Paesi e circa diecimila operatori esteri, per un totale complessivo di 60 mila operatori, tra italiani e stranieri. L’interesse per CIBUS 2014 cresce anche per l’imminenza di Expo e per l’impegno del comparto industriale agroalimentare italiano di superare la fase di crisi del mercato interno e la volontà di conquistare nuovi mercati esteri.

Molte le novità per la principale fiera alimentare italiana, a partire da un layout rinnovato con un percorso più fruibile e coerente per i buyer in visita e un marcato profilo multicanale che cerca di coinvolgere tutte le realtà che ruotano intorno al prodotto alimentare italiano.

Nel Capo di Leuca, un vivo spirito imprenditoriale recupera e rilancia le produzioni agricole tipiche del territorio: raccolte direttamente dai centenari alberi, le olive vengono molite a freddo per produrre pregiati oli; sapienti agricoltori coltivano e trasformano pomodori, legumi, ortaggi, verdure e frutti; antiche tradizioni si ritrovano nella pasta e nei dolci lavorati artigianalmente; gli aromi e i profumi della macchia mediterranea vengono trasformati in preziose essenze e gustosi liquori.

Un prodotto alimentare italiano su cinque viene venduto all’estero, quasi il 40% delle imprese alimentari è già impegnato sui mercati internazionali. L’export alimentare nel 2013 fa registrare un giro d’affari di 27 miliardi di euro, con un incremento del 6,5% sull’anno precedente. Il prodotto italiano viene esportato ovunque: 62,5% in Europa, 10,6% negli Usa, 1,8% in America Latina, 1,5% in Australia, 1,7% in Medio Oriente, 5,3% in Asia, 0,7% nel Sud Est Asiatico (dati 2013 Federalimentare).

“L’agroalimentare nel Capo di Leuca è sinonimo di genuinità dei prodotti. ” dichiara il Rag. Rinaldo Rizzo, Presidente del GAL “Capo S. Maria di Leuca”,e continua : “il GAL “Capo S. Maria di Leuca” intende promuovere una tradizione gastronomica per molta parte ancora nascosta, in quanto il territorio è una “dispensa” ricchissima di sapori, aromi, profumi e colori. Per scoprire le peculiarità delle tavole dei contadini di una volta, occorre fermarsi presso le aziende agricole sparse per le campagne, anch’esse custodi di una parte ancora “viva” della memoria storica di un popolo.”

 
     
 

Fonte Notizia: Maurizio Antonazzo
 

Data: 06/05/2014;      Notizia Letta: 1660 volte.

 
 

 

 
     

 

Partners Specchia.it

 

 

Cerca con GOOGLE



 

Cerca nel sito www.specchia.it

Cerca nel WEB

 

Sponsor

 

 

Newsletter

Per avere le notizie piú importanti di Specchia-News,
inserisci il tuo indirizzo e-mail!


 

 

Sponsor