Tutte le Notizie dal 2011
Sport  

Visite dal 01-05-2001

 

 

Sponsor di Specchia.it

 

 

INAUGURAZIONE DELLA MOSTRA “QUELLO CHE GLI ULIVI CI DICONO” A CURA DI SILVANA BISSOLI

 

Dalla rubrica "Cultura" di www.Specchia.it

 
 

INAUGURAZIONE DELLA MOSTRA “QUELLO CHE GLI ULIVI CI DICONO” A CURA DI SILVANA BISSOLI

 
 

Venerdí 23 agosto 2013 ore 19.30 - Palazzo Risolo – Specchia

 
     
 

Clicca per ingrandireLa personale di Silvana Bissoli, la pirografista che dà voce agli ulivi in un suggestivo viaggio tutto salentino

Si inaugura la personale di Silvana Bissoli “Quello che gli ulivi ci dicono” venerdì 23 agosto alle ore 19:30 nello storico Palazzo Risolo, in Piazza del Popolo, nel cuore di Specchia, un viaggio tra il fuoco e la terra per difendere quello che appartiene al Salento, terra d’elezione dell’artista.
Presenta la mostra, il critico d’arte Pompea Vergaro la quale farà con gli ospiti, una passeggiata emozionale in compagnia dei canti a cappella di Lucia Minutello.
Interverrà l’Assessore alla cultura Gianpiero Pizza.

Durante i giorni della rassegna nelle stanze di Palazzo Risolo, il canto, la poisia, i video, saranno la ricca cornice dell’Arte: il 27 agosto: Titani-Gli ulivi monumentali proiezioni e racconti con Roberto Gennaio; letture e poesie in vernacolo, il 29 agosto con il poeta Giuseppe Greco; il 3 settembre, Incontrando gli ulivi di Silvana, canti e cunti con il menestrello cantattore P40. Tutti gli appuntamenti alle ore 21:00.

Di lei Pompea Vergaro, critico d’arte, ha detto:
“Una mano e un pensiero creativo, come richiamati da una forza millenaria, giungono da lontano: è Silvana Bissoli, l’artista imolese che ogni anno torna con gli ulivi che pirografa su legno: abili incisioni con sottili segni di fuoco.
Originaria di Sanguinetto (VR), Silvana Bissoli vive a Imola in provincia di Bologna, dove lavora nel suo laboratorio d’arte “L’Ulivo e la Luna”, ma anche nel resto d’Italia e nel Salento.
L’incontro casuale con “la terra degli ulivi” è stato determinante per la sua vita che da quel momento ha votato all’Arte. Come ella stessa racconta: dal primo incontro con questa terra, sono rimasta intrappolata come fossi stata ammaliata da un folletto.
Tante le soddisfazioni e i successi ottenute in rassegne a livello nazionale e nei concorsi; organizza laboratori che conduce nelle scuole.
La passeggiata sentimentale concepita da chi scrive sarà affidata alla protettrice dei boschi, Amadriade, la ninfa che nasce e muore con il suo albero che l’artista Silvana Bissoli ha rappresentato in una sua opera e … al Tempo che ineluttabile scorre, che vede passare uomini e cose mentre gli ulivi sono sempre e ancora qui a narrar vicende, sentimenti e respiri per dirci che in questo luogo tutto è possibile!
Nelle stanze di Palazzo Risolo si sosterà accanto agli ulivi collocati simbolicamente e virtualmente in alcuni campi del Salento da CAMPOFREDDO a SPIRDA e PADULI, da SIGNUREDDHRA a PETRI e SAURRITI.
In questi campi ma anche in altri, l’artista ha visto, documentato, catturato narrato atteggiamenti, sguardi, condizioni sociali per restituirci un affresco del paesaggio e dell' uomo a volte inquietante altre, tenero e carezzevole!
L’artista Silvana Bissoli con il pirografo narra non solo la condizione umana, ma conduce un percorso e una campagna di sensibilizzazione del tutto personale, incessante e accorata.
Attraverso l’Arte si è trovata a divenire promotrice e protettrice di questo patrimonio dell’umanità di cui la terra del Salento si nutre da sempre.
Infatti, nella sua rassegna incontriamo delle testimonianze che ella stessa ha vissuto personalmente come quella dell’”Ulivo gemello” o di quei 2 poderosi ulivi sui cui tronchi, ritornando a visitare dopo alcuni anni, ha trovato punzonato dei numeri: 189 e 901, perché destinati all’espianto.
Da qui il suo urlo di dolore, voce di quello degli stessi ulivi e di tanti altri già destinati o che hanno ormai subito questa sorte crudele.
Così, verosimilmente, il messaggio di Silvana Bissoli va diffondendosi come un’eco sostenuta da più parti e intanto il “ pirografo” va sempre più a fondo nella cura dei dettagli e dei sentimenti, nella certezza che l’Arte contribuirà alla salvezza del mondo!”

La mostra rimarrà aperta dal 23 agosto al 6 settembre 2013 e sarà visitabile tutti i giorni dalle 10:00 alla 13:00/ dalle 19:00 alle 24:00

Mostra_Quello-che-gli-ulivi-ci-dicono

 
     
 

Fonte Notizia: Giampiero Pizza - Assessore alla Cultura - Comune di Specchia
 

Data: 20/08/2013;      Notizia Letta: 2286 volte.

 
 

 

 
     

 

Partners Specchia.it

 

 

Cerca con GOOGLE



 

Cerca nel sito www.specchia.it

Cerca nel WEB

 

Sponsor

 

 

Newsletter

Per avere le notizie piú importanti di Specchia-News,
inserisci il tuo indirizzo e-mail!


 

 

Sponsor