Tutte le Notizie dal 2011
Sport  

Visite dal 01-05-2001

 

 

Sponsor di Specchia.it

 

LETTERA APERTA ALL’ASSOCIAZIONE BELLOVERAMENTE

 

Dalla rubrica "Attualitá" di www.Specchia.it

 
 

LETTERA APERTA ALL’ASSOCIAZIONE BELLOVERAMENTE

 
 

Di Enrico Vincenti

 
     
 

Clicca per ingrandireDopo il vostro comizio e le due “lettere” che mi avete pubblicamente rivolto, sento la necessità di rispondere ad alcune “questioni” da voi sollevate.

Innanzitutto la mia lontananza da Specchia, sulla quale speculate tanto, è una lontananza obbligata, non dovuta a vacanze o quant’altro, ma per motivi di lavoro, e vi assicuro che faccio grandi sacrifici per essere a Specchia regolarmente ogni dieci giorni, anche se questo significa fare ogni volta 2.000 chilometri e circa 24 ore di viaggio tra andata e ritorno.

Ebbene, questo lo faccio ANCHE per assolvere ai miei doveri di amministratore, per partecipare ai lavori della giunta, alle riunioni e per seguire alcuni progetti dell’amministrazione.

Ma a voi non importa tutto questo, a voi importa solo speculare sulla mia lontananza, screditare, mettere in cattiva, gettare ombre… e lo fate servendovi della maschera della satira, dell’ironia, della burla.

Ad esempio, in un vostro intervento su un blog tempo fa, mi avete attribuito un’indennità di carica di 300-400 euro, quando invece sapete bene che ne percepisco appena 138… Ma fate finta di non sapere, quando vi conviene, perchè l’importante è screditare e mettere in cattiva luce l’assessore Vincenti…

Per quanto riguarda le mie tante cariche, argomento sul quale vi divertite a ironizzare, vi assicuro che la questione è stata già da tempo affrontata e sottoposta dal sottoscritto al Sindaco e si sta valutando il da farsi, certamente non c’era bisogno che me lo diceste voi, sono consapevole che non potrò seguire tutte le mie deleghe se dovrò ancora stare lontano da Specchia.

Riguardo poi la vostra ultima “lettera aperta” (sull’amianto), voi sapete benissimo quello che è stato fatto dall’amministrazione per la bonifica del paese dall’eternit, perché ho pubblicato due articoli sui siti del comune di specchia e specchia.it, inoltre: messaggi sui tabelloni elettronici, manifesti pubblici, e in più ne ho parlato anche durante l’assemblea pubblica sulla plastica, dove tra l’altro due di voi erano presenti…

Vi ripeto cosa è stato fatto in merito al problema dell’eternit: una convenzione dopo pochi mesi dal nostro insediamento e da gennaio 2010 (data della stipula della convenzione con la ditta specializzata) ad oggi, sono stati raccolti e smaltiti ben 20.000 kg di eternit, ossia 20 tonnellate, tra case private e stradine di campagna del nostro comune.

Ma fate finta di non sapere, quindi scrivete quella lettera in cui fate capire che non è stato fatto niente, che l’assessore non si interessa, che il paese è invaso dall’amianto… perchè l’importante è ancora screditare e mettere in cattiva luce l’assessore di turno…

A proposito di eternit abbandonato per le strade di campagna, vi ricordo pure che: quando si rinvengono dei siti inquinati, la prassi vuole che si segnalino all’ufficio dei vigili o all’ufficio tecnico comunale, il quale si attiverà, COME HA SEMPRE FATTO per la bonifica di questi siti, non c’è bisogno di fare “lettere aperte all’assessore”… E poi sapete benissimo anche voi che OGNI GIORNO viene abbandonato altro amianto sul territorio comunale, quindi anche dopo aver bonificato, il giorno dopo possiamo ritrovarci nuovamente dell’eternit in giro.

Per questo motivo, ogni cittadino oltre a non abbandonare i rifiuti, ha il dovere di segnalare chi abbandona i rifiuti e gli eventuali siti inquinati ai competenti uffici.

Inoltre, se avete la soluzione, come dite, per risolvere questo problema, vi invito ad un incontro con il sottoscritto e con i dirigenti dei competenti uffici comunali, che possiamo concordare tramite l’ufficio tecnico.

Un’ultima cosa su questo argomento: quando io ho parlato di “comune amianto free” ho sempre detto che questo è un OBIETTIVO, non ho mai detto che è uno stato di fatto…, la parola “obiettivo”, se non lo sapete, sta a significare “qualcosa che si vuole e ci si auspica di raggiungere”.

In questo senso, è vero, sono ottimista, perché il nostro Comune un giorno potrà diventare veramente “amianto free”, libero dall’amianto, grazie all’impegno dell’amministrazione e di tutti i cittadini.

Ma voi tutto questo lo sapete… le vostre “lettere aperte”, ripeto, hanno tutt’altro scopo: screditare e mettere in cattiva luce l’assessore Vincenti… ed è proprio per questo motivo che questa sarà la sola e unica volta in cui risponderò alle vostre provocazioni.

Se vi rispondo è anche per dirvi un’altra cosa: se vi state affannando così tanto per screditarmi e mettermi in cattiva luce agli occhi dei cittadini specchiesi, per scopi “politici”, ossia perché temete una mia candidatura alle prossime elezioni amministrative… potete rilassarvi, vi assicuro che non mi ricandiderò.

Enrico Vincenti

 
     
 

Fonte Notizia: Assessore E. Vincenti.
 

Data: 28/05/2012;      Notizia Letta: 3193 volte.

 
 

 

 
     

 

Partners Specchia.it

 

 

Cerca con GOOGLE



 

Cerca nel sito www.specchia.it

Cerca nel WEB

 

Sponsor

 

 

Newsletter

Per avere le notizie piú importanti di Specchia-News,
inserisci il tuo indirizzo e-mail!


 

 

Sponsor