Logo IWBank 235x60  

I FIDANZATI VOLANTI FESTEGGIATI DAL SINDACO DI SPECCHIA E DA CAMILLO PLACI'

 Francesca Lanciano e Daniele Greco recentemente hanno conquistato il titolo italiano indoor nelle rispettive categorie

 

Clicca per ingrandireSi comunica che nella giornata odierna, presso la Sala Consiliare del Comune, l’Ing. Antonio Biasco, Sindaco di Specchia, a nome dell’intera cittadinanza, e Camillo Placì, tecnico specchiese di volley, si sono congratulati per i risultati conseguiti con le giovani promesse dell’atletica salentina, Francesca Lanciano e Daniele Greco, detti anche “I fidanzati volanti”, i quali erano accompagnati da Raimondo Orsini, allenatore di entrambi.

L’atleta salentina Francesca Lanciano, originaria di Specchia, nata nel 1994 e non ancora sedicenne, tesserata con la Salento Atletica Matino, durante la 35^ edizione dei Campionati Italiani Giovanili Indoor di Atletica Leggera, svoltasi a Ancona lo scorso 13 febbraio, ha ottenuto il titolo di Campionessa Italiana del Salto Triplo Categoria Allieve (Under 18), conquistando la Medaglia d’Oro,con la misura di 11,99 metri, nuovo record personale.

Dopo un 2009 ricco di successi e ottimi risultati, l’anno in corso sarà cruciale per l’atleta di Specchia, oltre al salto triplo, avrà modo di misurarsi su diverse specialità. La poliedrica Francesca, lo scorso anno, ha stabilito il record regionale negli 80 ostacoli con 12.2 sec., nei 100 ostacoli con 15.15 sec., e l’ottima misura di 5.20 metri nel salto in lungo, inoltre, nello scorso mese di ottobre ha ottenuto la medaglia d’argento ai Campionati Italiani Cadette (Under 16) di Desenzano del Garda (Brescia) e l’ottima finale nei 100 ostacoli alla finale dei Campionati Nazionale Studenteschi di Lignano Sabbiadoro, essendo studentessa, con ottimo profitto, dell’Istituto Tecnico Commerciale “Gaetano Salvemini” di Alessano.

Altri risultati di rilievo nel 2009 sono stati, tra gli altri, le importanti vittorie ottenute nel mese di luglio al Meeting Nazionale di Formia (salto triplo e 80 ostacoli); mentre nel mese di settembre ha vinto la gara di salto triplo durante l'incontro tra le rappresentative di tutte le regioni del Centro-Sud Italia tenutosi ad Isernia, infine, a Luglio, altra importante affermazione nella gara di salto in lungo al IX “Meeting Città di Giulianova - V Memorial Donato Mara’ ”.

Daniele Greco, originario di Galatone, nato nel 1989, tesserato per le Fiamme Oro Padova, componente della Nazionale di Atletica Leggera, è il triplista azzurro Campione d'Europa under 23 con 17,20 mt. ottenendo la V miglior prestazione italiana di tutti i tempi nella specialità, raggiungendo il minimo A per i mondiali di Berlino.

L’atleta che si allena a Taviano, come la Lanciano, si era messo in luce già da juniores correndo i 100 metri piani nel tempo di 10:38. Da ragazzino giocava a calcio da attaccante nelle giovanili del Galatone, ha scelto l’atletica solo nell’aprile del 2003, convinto dall’ex ostacolista delle Fiamme Gialle, Raimondo Orsini, e nello spazio di un anno, con 14.15, ha superato il vecchissimo primato pugliese del triplo cadetti di Daniele Buttiglione e ha poi vinto il titolo tricolore di categoria ad Abano Terme.


Camillo Placì nato a Specchia (Lecce) l’11 novembre 1956, è vice coach di Silvano Prandi, sia sulla panchina della Nazionale Bulgara, sia su quella della Trenkwalder Modena, prestigiosa squadra del campionato serie A1 di pallavolo, definita la “Juventus del volley”, per aver conquistato il più alto numero di scudetti. Nello scorso settembre, la Bulgaria dopo 26 anni, con Placì e Prandi, nei Campionati Europei ha ottenuto il III° posto, medaglia di bronzo, inoltre, avevano contributo alla qualificazione della Bulgaria al Campionato Mondiale di Pallavolo che si giocherà in Italia nel settembre 2010.

A partire dalla conquista della medaglia di bronzo olimpica con la nazionale russa a Pechino, ricoprendo il ruolo di assistant coach di Vladimir Alenko, allenatore della Nazionale di pallavolo di Mosca, Camillo Placì, continua a confermarsi Ambasciatore nel mondo della pallavolo salentina.Dopo l’ottimo risultato degli Europei, contratto dei due tecnici italiani con la Federazione bulgara di volley prevede, in caso di un buon piazzamento anche ai Mondiali 2010, un rinnovo dell'accordo per altre due stagioni, fino alle Olimpiadi di Londra 2012, sempre con l’ausilio del coach salentino.

Raimondo Orsini, tecnico nazionale di atletica leggera, uno dei migliori allenatori in Italia, che lavora sul campo di atletica con la passione e con la precisione degli artigiani certosini e come gli artisti, sapientemente ma anche con molta umiltà, preferisce lasciare il ruolo da protagonisti agli atleti che segue da anni.

 
Data: 02/03/2010; Notizia Letta: 1442 volte
Fonte Notizia: STUDIOANTONAZZO

 

<<< torna indietro

www.specchia.it