Logo IWBank 235x60  

MULTE A RAFFICA AGLI UNIVERSITARI SULL’AREA PARCHEGGIO DELL’EX ''CARLO PRANZO'' A LECCE

 Lo ''Sportello dei Diritti'' della Provincia di Lecce denuncia questa nuova ingiustizia su segnalazione di numerosi studenti.

 

Clicca per ingrandireQuestione parcheggi a pagamento a Lecce: anche gli studenti universitari nel mirino dell’amministrazione comunale di Lecce.
Dopo che per mesi era sufficiente esporre copia del libretto d’iscrizione all’Università per poter usufruire del parcheggio a pagamento dell’area adibita a sosta presso l’ex “Carlo Pranzo” di Lecce, arriva come un fulmine a ciel sereno un’altra brutta tegola per gli studenti dell’Ateneo leccese ed in particolare di quelli che frequentano l’ex “Sperimentale Tabacchi”.

Nella giornata di ieri e senza alcun preavviso, infatti, decine di verbali sarebbero stati elevati anche alle autovetture che esponevano (per consolidata prassi), i dati degli studenti.

Lo “Sportello dei Diritti della Provincia di Lecce la cui delega è stata assegnata all’assessore Carlo Madaro, su segnalazione di numerosi studenti che si erano rivolti al Componente del Dipartimento Tematico Nazionale “Tutela del Consumatore” di Italia dei Valori, Giovanni D’AGATA, con il presente comunicato vuole portare all’attenzione dell’Amministrazione del Comune di Lecce tale ingiusta ed ingiustificata azione, affinché faccia un decisivo passo indietro, annullando i verbali elevati e cercando una soluzione al problema parcheggi per gli studenti.

E’ senza alcun dubbio giunto il momento di trovare un accordo formale tra Comune di Lecce, Università, ed SGM che liberi gli studenti da quest’ulteriore ed iniqua tassa.

 
Data: 15/11/2007; Notizia Letta: 2014 volte
Fonte Notizia: Carlo MADARO

 

<<< torna indietro

www.specchia.it