Logo IWBank 235x60  

BEVIAMOCI SOPRA A CURA DI PHILIPPE DAVERIO

 1 aprile - 1 maggio 2007 Castello di Grumello, Grumello del Monte (Bergamo)

 

Clicca per ingrandireIn occasione dell'evento Castelli e Ville aperte in Lombardia, il Castello di Grumello ospita la mostra Beviamoci sopra, curata da Philippe Daverio, quarta tappa del ciclo annuale "Bacco a Bergamo". La rassegna di arte contemporanea inaugura domenica 1 aprile 2007, giornata di riapertura dei castelli lombardi al pubblico, un'opportunità unica per conoscere a fondo il patrimonio artistico e culturale del nostro territorio attraverso un circuito che annovera 40 Castelli e dimore storiche.

Le suggestive sale del Castello di Grumello, sede di un’antica cantina, ospitano oli su tela, disegni, acquerelli e sculture ispirati al vino, al bere e ai bicchieri di Benedetta Bonichi, Bruno Bordoli, Raffaele Bueno, Momò Calascibetta, Enrico Clausetti, Natalie Du Pasquier, Luca Leonelli, Max Marra, Gaetano Orazio, Lorenzo Petrantoni, Paolo Poggioli, Adriano Pompa, Giovanni Ragusa, Fabrizio Soldini, Vincenzo Sorrentino, Fabius Tita.

Accanto alle opere sono esposti bicchieri realizzati da Andrea Zilio, maestro vetraio di Murano, e altri calici moderni e antichi di Murano e non.
Introduce la mostra un video con un breve excursus sulla storia dell'arte che illustra come il tema abbia ispirato moltissimi artisti del passato. Il filmato è realizzato dagli studenti del corso di Design del Politecnico di Milano.
Il coordinamento è di Jean Blanchaert, Elena Agudio e Roberta Gaito.
A proposito dell'evento, Cristina Kettliz, proprietaria del Castello di Grumello, sottolinea: "visto il successo di pubblico ottenuto negli ultimi anni, con questa mostra proseguiamo con entusiasmo il programma di iniziative culturali tese a promuovere, valorizzare e dar vita al Castello".

Coloro che visitano la mostra l'1 aprile riceveranno in omaggio la Castelli Pass, che dà diritto a uno sconto sull'ingresso al circuito degli oltre 40 Castelli dell'Associazione Castelli e Ville aperti in Lombardia. L'esposizione è visitabile tutte le domeniche (ore 15-18) nell'ambito della consueta visita guidata al Castello. Durante la settimana e la domenica mattina è possibile ammirare la collezione su prenotazione.

Il Castello di Grumello
Il Castello di Grumello, antica dimora di origine medioevale, domina il borgo storico di Grumello del Monte in Valcalepio, nella suggestiva fascia collinare tra Bergamo e il lago d’Iseo.
Nato come fortezza medievale nel 1200, il Castello fu teatro di lotta tra guelfi e ghibellini. Divenne, successivamente, la residenza del condottiero Bartolomeo Colleoni durante gli scontri fra la Repubblica di Venezia e il Ducato di Milano. Nel 1700 fu trasformato nella dimora di nobili Casati fino ai principi Gonzaga. Dal 1953 il Castello, posto al centro di un'antica tenuta vitivinicola, è di proprietà della famiglia Kettlitz-Reschigna di Milano.

La cantina, una delle più antiche d’Italia, risale al 1200 e ha conservato l’architettura originale ad ampie volte e pareti in pietra. Qui si progettano e si sviluppano i vini della Casa, abbinando la tradizione con la più moderna tecnologia enologica. Nelle suggestive sale medioevali e settecentesche del Castello si tengono incontri, conferenze e eventi culturali.

Coordinate mostra
Titolo mostra Beviamoci sopra
A cura di Philippe Daverio
Sede Castello di Grumello, Grumello del Monte, Via Fosse 11 (Bergamo)
Date 1 aprile - 1 maggio 2007
Ingresso euro 7, 50 (euro 6 con Castelli Pass)
Orari aperto tutte le domeniche dalle 15 alle 18.
In settimana su prenotazione. E' compresa una visita guidata del Castello e delle cantine con degustazione dei vini.
Visite guidate alla mostra necessaria la prenotazione. Il costo è compreso nell’ingresso

Coordinate Castello di Grumello
Apertura da aprile a ottobre
Domenica sempre aperto ore 15 – 18
In settimana visite su prenotazione al 348.3036243
Come arrivare autostrada A4 MI-BG-VE. Uscita: Grumello / Telgate


Informazioni al pubblico 348.3036243
Info@castellodigrumello.it www.castellodigrumello.it


Ufficio Stampa Irma Bianchi Comunicazione
Tel.02.89404694 - 02.89400732 fax 028356467 info@irmabianchi.it
testi e immagini scaricabili dal sito: www.irmabianchi.it

 
Data: 01/04/2007; Notizia Letta: 1319 volte
Fonte Notizia: Momo-z-art communications

 

<<< torna indietro

www.specchia.it