Logo IWBank 235x60  

L’ATTESA NELLA CASA DEI GENITORI DELLA GIOVANE, PRESA D’ASSALTO DAI PARENTI. SI VIVONO ORE DI ANGOSCIA.

 “Mia sorella una ragazza precisa ogni sera telefonava qui a casa”

 

Clicca per ingrandireLa scomparsa di Sonia Marra è arrivata in paese, a Specchia, dove la ragazza è nata e cresciuta, come un fulmine a ciel sereno. La ragazza 25enne, che da qualche anno, per ragioni di studio, si è trasferita a Perugia, da otto giorni sembra svanita nel nulla.

L’allarme è scattato quando la giovane ha saltato un appuntamento telefonico con la madre.
Sonia era puntualissima, da quando stava a Perugia non c’è sera che non abbia chiamato mia madre racconta la sorella Anna, che vive a Roma, ma che da quando Sonia è scomparsa si è trasferita a Perugia per seguire più da vicino, insieme al marito Paolo, le indagini degli inquirenti.

Intanto, a Specchia, nella casa dove abitano i genitori di Sonia è un continuo via vai di parenti e di amici, preoccupati per la sorte della ragazza.
“Mia sorella è una ragazza tranquilla - continua Anna - studiava e lavorava in un laboratorio di un istituto religioso che si trovava di fronte alla sua casa di Perugia. Non avrebbe mai fatto colpi di testa, fosse anche partire per un viaggio. Non si sarebbe mai allontanata senza far sapere nulla alla sua famiglia”.

Sonia si era trasferita nella città Umbra qualche anno fa per diventare Tecnico di laboratorio.”A Perugia si è laureato mio fratello Piero –racconta ancora Anna-e fino ad un anno e mezzo fa stavano insieme. Poi, quando Piero ha concluso gli studi in farmacia lei è rimasta sola”.

Sonia viene descritta dai familiari come una ragazza estremamente precisa. “Per questo siamo molto preoccupati” ripete angosciata la sorella “non sarebbe mai sparita così. In casa sua è tutto in ordine ed abbiamo appurato che non manca nessun vestito. Siamo stati in tutti i posti che frequentava abitualmente, abbiamo chiesto alle amiche, al suo ex ragazzo di Avellino (ma che lavora al nord) ma nessuno sa nulla. Anche a Specchia i miei genitori hanno chiesto alle sue amiche, ma niente. Da casa sua non manca nulla, lei non ha nemmeno soldi. Dopo l’appello a “Chi l’ha visto” c’è stata la segnalazione di una persona che diceva di averla vista sul treno Firenze-Roma, ma è risultata infondata. La cosa e che dai testimoni hanno detto di aver visto aprire la porta di casa di Sonia con le chiavi, proprio la sera in cui lei e sparita. Speriamo di avere presto sue notizie, più passa il tempo, più tutto diventa difficile.”

 
Data: 28/11/2006; Notizia Letta: 1320 volte
Fonte Notizia: Quotidiano di Lecce

 

<<< torna indietro

www.specchia.it