Logo IWBank 235x60  

CANTI DE 'NA FIATA DEL GRUPPO AGORA’ CANTI ANTICHI

 Un CD che ci fa immergere in modo integrale nel clima dell'antica civiltá agro-pastorale del Salento

 

Clicca per ingrandireIl CD dal titolo "Canti de 'na fiata", prodotto da Planet Music Studio e realizzato dal gruppo di canti antichi "Agorà", ci fa immergere in modo integrale nel clima della civiltà agro-pastorale respirabile fino a qualche tempo fa (oggi un po' meno) nel meridione d'Italia, e nel Salento in particolare.

Si tratta di una rievocazione degli ambienti musicali di tradizione orale tipici di quella che Diego Carpitella riteneva essere la fascia folklorica con caratteristiche musicali più peculiari ed originali, rispetto alla fascia folklorica artigiano-cittadina che non di rado invece finiva per riproporre passivamente elementi tipici della musica colta.

L'attenzione del gruppo Agorà nel tentativo di mantenere, a livello musicale, in ogni singolo brano, quello che è il contenuto di fondo originario è davvero mirabile. Questo obiettivo viene raggiunto sia tramite l'utilizzo esclusivo degli strumenti musicali di riferimento degli ambienti agro-pastorali, sia tramite una modalità esecutiva che tende a ricalcare fedelmente quella antica, non intaccando, quando possibile, gli intervalli e le scale che più si allontanano da quella che è la tradizione tonale occidentale.

Ciò accade anche nei brani di espressione grecanica presenti nel disco (vedi per es. "Cali Nitta") in cui anche la modalità di utilizzo della voce solista, nella quale si sente con chiarezza la tensione e lo sforzo, non si allontana da quella tipica degli ambienti agro-pastorali del meridione d'Italia.

Anche l'approccio all'unico brano in lingua italiana presente nel disco ("L'uccellino della cummare") manifesta una interessante originalità nelle modalità di inglobamento di un idioma estraneo alla tradizione salentina nelle strutture musicali di tradizione orale tipiche della regione.

Si tratta di un disco che sicuramente può incontrare l'interesse, oltre che degli amanti e studiosi di musica etnica, anche di tutti coloro che apprezzano la buona musica.

Prof. Massimo Distilo
Corso di Laurea in Discipline delle Arti, Musica e Spettacolo - Università della Calabria


 
Data: 07/08/2006; Notizia Letta: 1701 volte
Fonte Notizia: Prof. Massimo Distilo (DAMS-Universitá della Calabria)

 

<<< torna indietro

www.specchia.it