Logo IWBank 235x60  

TUTTO E' COMPIUTO

 Lettera aperta di Alvaro Andrea Zippo all’amministrazione comunale di Specchia

 

Clicca per ingrandireIl nostro Sud a volte non viene pensato come una risorsa del paese, ma addirittura come un peso o un danno per l’economia Nazionale. La politica dell’attuale Amministrazione, anche se rappresentata da gente giovane, solo anagraficamente, non fa altro che confermare proprio quella tesi di coloro che vogliono far apparire il Sud incapace di esprimere lo sviluppo del proprio territorio con idee proprie.

Negli anni passati proprio nel nostro paese la passata Amministrazione diede una Nuova Idea del Sud: non più la metafora del tirare a campare, ma una nuova voglia di emergere e di mostrarsi all’intera comunità Nazionale, come un vero è proprio laboratorio di idee e un modello da imitare. Il Comune di Specchia possedeva ettari di terreno e si iscrisse nel registro delle imprese agricole, creando un marchio DOP lanciando un’ idea di sviluppo per una nuova politica agricola. Si desiderava, almeno nelle intenzioni, avviare un processo di ripensamento della produzione agricola tradizionale verso un modello diverso e trainante dell’intera economia locale. Io personalmente credevo in quella idea di sviluppo e ho criticato la passata Amministrazione per non aver portato fino in fondo quanto iniziato. Ora che si fa?
Il Comune VENDE 16 ettari di uliveto. Per fare cosa?
loculi cimiteriali, per la piantumazione di nuovi alberi, riqualificare la villa comunale o altro…
Per far passare l’idea della vendita, qualcuno evidenziò gravi deficienze di bilancio che subito dopo si preoccupò di smentire. Che cosa dice ora?
Mi rivolgo a quanti hanno espresso in pubblico e in privato perplessità e indignazione: “abbiate un sussulto di orgoglio e rigettate queste politiche che condurranno il paese all’impoverimento culturale oltre che patrimoniale!”
Il soggetto giuridico che ha acquistato l’uliveto per l’importo di circa 630.000€ sia uno stupido o uno sprovveduto imprenditore?
Pensavate che raccontare alla gente che voi siete buoni e gli altri erano arroganti e cattivi sarebbe bastato?
Pensavate che desiderare un Paese “normale” significasse vendere e spendere?
Se avete pensato tutto questo vi siete sbagliati perché la nostra gente contadina ha imparato che gli alberi di ulivo si vendono solo per salute o per sopravvivere a gravissime calamità e non per fare cassa! Sappiate che non basterà far vedere qualche buca rattoppata per farvi perdonare questa scelta impopolare .
Vi informiamo, qualora non lo sappiate che il 15 novembre scadono i fondi di Programmazione 2007-2013 Fondo Europeo di Sviluppo Regionale, per la presentazione dei piani di interventi, finalizzati alla riqualificazione degli edifici scolastici pubblici, in relazione all’efficienza energetica, alla messa a norma degli impianti, all’abbattimento delle barriere architettoniche, alla dotazione di impianti sportivi e al miglioramento dell’attrattività degli spazi scolastici.
Non perdete anche questo appuntamento per non dover vendere qualche altro bene comunale!

Gruppo Udc Specchia
Coordinatore Cittadino
Alvaro Andrea Zippo

 
Data: 06/11/2010; Notizia Letta: 1322 volte
Fonte Notizia: Alvaro Andrea Zippo

 

<<< torna indietro

www.specchia.it