Logo IWBank 235x60  

SOLO CHI SI SOPRAVVALUTA NON SOPPORTA LE CRITICHE

 Intervento di Alvaro Andrea Zippo

 

Clicca per ingrandireQuando, coloro i quali arrivano al vertice, iniziano a pensare che nessun altro meglio di loro potrebbe svolgere quel compito, che tutti gli altri sono stupidi e solo loro sono intelligenti. Inizia così, per la nostra comunità, una strada pericolosa.
Il peggio della questione è che chi si sopravvaluta non sopporta critiche, neanche quelle costruttive.
La questione vera è che quando mancano azioni concrete e comincia ad essere evidente la mancanza di risultati, ci si sente insicuri, inadeguati al ruolo e si diviene insofferenti.
E’ questo, cari signori, ciò che oggi sta accadendo nel nostro paese!
Siamo governati da gente che crede che con la falsa mitezza si possa andare avanti e coprire il nulla delle azioni e dei risultati.
Se poi sorge qualcuno che con goliardia, forse anche attraverso una sfrontata ironia, vuole dare voce a quello che il popolo dice e pensa, questo diventa oggetto di minacce e di attacchi di ogni genere.
Ma chi sono queste persone che si prendono beffa di tutto?
Chi sono questi che sanno solo ridere e scherzare,?
Chi sono questi “buoni a nulla”?
Perché invece di pensare “chi è” non pensiamo a “cosa vuole esprimere” questa nuova forma di critica, che si può o meno condividere, ma nessuno si può arrogare il diritto di minacciare o di aggredire.
Chi si sente delegittimato, offeso, calunniato…ricorra ai mezzi che gli offre lo stato !
Chi strappa le bacheche dei partiti ( o manda qualcuno per farlo) ha un atteggiamento pericoloso, perché non sopporta le idee altrui, perché è antidemocratico e perchè tali reazioni, che poi sono anche le più istintive, sono le più controproducenti sia per sé che per gli altri.
Questo sarcasmo, che vi fa tanta paura, è la voce di chi è stanco di vedere i soliti teatrini della politica, di chi è sopra al nulla di questa politica, oltre questa civiltà che sa misurare gli uomini solo in base a quanti soldi hanno in tasca.
Saper sorridere è una prerogativa tutta umana, che coglie gli aspetti contraddittori e bizzarri della vita e viene comunemente detta "umorismo": questo serve solo a contrapporsi all’ipocrita serietà del nulla, parlando il dialetto della gente comune, sgrammaticando i pensieri più genuini…ma sappiate che è questo che la gran parte della gente pensa di voi.
Che vi piaccia o no è così!
Invece di drammatizzare tutto, siate un po’ autoironici : può essere una forma per conoscersi meglio e conoscere meglio il prossimo.
Vedere sotto quest’ottica noi stessi, gli altri e ciò che ci capita, ha degli effetti benefici : è il trampolino di lancio per amare gli altri.
Ma per fare ciò occorre tanto, tanto buonsenso.

Il segretario
Alvaro Andrea ZIPPO

 
Data: 04/10/2010; Notizia Letta: 2753 volte
Fonte Notizia: Alvaro Andrea Zippo

 

<<< torna indietro

www.specchia.it