Logo IWBank 235x60  

"IO, PIZZICA... E TU” ULTIMO CD DEL GRUPPO ''AGORA’ CANTI ANTICHI''

 Sabato 7 Agosto 2010 a Specchia il concerto di presentazione

 

Clicca per ingrandireIl gruppo musicale “Agorà Canti Antichi” comunica che nella serata di Sabato 7 Agosto alle ore 21.00 in Piazza del Popolo presenterà il nuovo CD dal titolo “Io, Pizzica...e Tu”, realizzato con il Patrocinio del Comune di Specchia e la direzione artistica di Saverio Fonseca, al cupacupa e voce, fondatore della formazione, insieme a Filippo Rizzo, fisarmonica, Edoardo Baglivo, chitarra e voce, Sergio Pizza, tamburello, Gino Rizzo, corista e voce, Giacomo Casciaro, mandolino, mandola,flauto e voce e Maria Rimini, corista e voce e ballerina di pizzica.

Dopo i CD “Canti Antichi” del 2004 e “Canti de' na fiata" del 2006, ecco l’ultima produzione musicale del gruppo di Specchia, motivata dalla presentazione di Saverio Fonseca che accompagna il CD: “Per tenere vivi i ricordi, le canzoni,le melodie e i ritmi del nostro passato crediamoci sia bisogno di tre"attori" fondamentali,ognuno col proprio ruolo e ognuno con pari dignità. "lo" , inteso come ogni singolo componente del Gruppo, con l'intento di trasmettere e rivivere, attraverso il canto e la musica strumentale, la grande tradizione salentina: "La Pizzica", ovvero l'espressione etnica della nostra cultura, attraverso le sonorità, i colori, le suggestioni e i ritmi caldi dei tamburelli; "Tu",l'interprete essenziale e imprescindibile delle notti salentine,attraverso la passione, il ballo, l'entusiasmo e il coinvolgimento emotivo. Non esiste un grande Gruppo senza un grande Pubblico e non esiste una serata magica senza la magia della nostra Pizzica. Un tutt'uno sempre più evidente, una sintonia e un'armonia ancora più forte e un legame indissolubile nelle notti d'estate e in qualunque parte del mondo,lì dove si avrà voglia di rivivere le sensazioni di una volta. La canzone"Lu trappitu", inedito del presente album scritta e musicata da me,intende riprendere queste sensazioni attraverso il racconto dettagliato dell'"arte"della raccolta delle olive,un'abitudine ormai svanita e vanificata dai tempi e dalle tecnologie moderne ma che è ancora impressa nelle menti di chi ha vissuto con orgoglio e fatica quelle giornate di lavoro, ricordate oggi dalla nostalgia dei Saggi. "Io, Pizzica .. e Tu..." è il frutto di numerose e accurate ricerche sonore e linguistiche, tenendo sempre come filo logico le abitudini dei nostri contadini. È dedicato a tutti coloro che amano la Pizzica e le Tradizioni popolari ma anche a coloro che intendono scoprirle insieme a Noi.”

Il gruppo musicale AGORA’ lo scorso Dicembre ha organizzato l’iniziativa Pizzica In ….Solidarietà, spettacolo musicale con vari gruppi e cantanti per una raccolta di fondi a favore della piccola Giorgia Pagano, tra le esibizioni più significative del gruppo musicale Agorà si annoverano: a Borgagne lo scorso 4 Giugno, a Scorrano il 30 Maggio scorso presso le Cantine Duca Guarini, nell’ottobre scorso in tour in Svizzera, a Pescopagano (Potenza) nel 2008 e nel 2007 si è esibito presso il Centro Congressi Internazionale per la Comunità Europea a Bari, ad Orbetello in Toscana e alla registrazione per la trasmissione di Rai Uno “ Orizzonti “ – Linea Blu ed ad una nuova tappa de “La Notte della Taranta”. Nel 2004 ha partecipato alla Festa Musicale di Kreuzlingen, nei pressi di Zurigo, in occasione dell’inaugurazione del nuovo salone del Centro Italiano.

Il gruppo musicale “Agorà Canti Antichi” è stato fondato nel 2000 da Saverio Fonseca e Filippo Rizzo ed è iscritto alla Federazione Nazionale del Complessi e delle Attività Musicali Amatoriali e a come finalità recuperare, conservare e riproporre canti folkloristici in lingua salentina ed in grecanico. Oltre ad un vasto repertorio di canzoni folcloristiche, il Complesso AGORA' esegue, per il periodo pasquale, un antico canto in grecanico sulla Passione e Morte di Cristo e, per l'inizio del nuovo anno, un canto augurale detto LA STRINA (La Strenna), sempre nella lingua grecanica.

I canti dell'antica Grecia, i suoni, le immagini attraverso i secoli sono giunti fino a noi e, come se il tempo si fosse fermato, si possono rivivere ancora oggi nella Grecia Salentina. A Corigliano d'Otranto, è nato ed ha trascorso l'infanzia e la sua giovinezza Saverio Fonseca Negli anno '50 - '60 si alzava la mattina all'alba e seguiva il padre in campagna per raccogliere il tabacco, che poi pazientemente la famiglia e i vicini sistemavano in filze e poi facevano seccare al sole estivo. Allora ci si accontentava di poco e la monotonia del lavoro veniva spezzata con canti nella lingua di Omero. Anche le sere, quelle d'estate, erano ravvivate da antiche nenie e struggenti canzoni d'amore: voci spensierate o tristi sotto un cielo stellato, alla pallida luce di un lampione, con un accompagnamento di chitarra o di fisarmonica o di tamburello o d'armonica a bocca. Nella memoria di Saverio Fonseca è rimasta sempre l'eco di quei canti e di quelle melodie, le suggestioni di una lingua tramandata di generazione in generazione, la figura del padre impegnato in un famoso gruppo musicale, chiamato ARGALIO (telaio per la tessitura), che negli anni '60 ha inciso un LP di canzoni in grecanico.

 
Data: 05/08/2010; Notizia Letta: 2282 volte
Fonte Notizia: Gruppo Musicale Agorà Canti Antichi

 

<<< torna indietro

www.specchia.it